The Boys la seconda stagione arriva il 4 settembre su Prime Video

TheBoys_Aug_08_Ep105_D03_JT_0112.RAF

Se i supereroi sono senza controllo, chi controlla i supereroi?

Tratto dal fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, prodotto da Seth Rogen e Evan Goldberg che già si sono occupati del fumetto di Ennis Preacher, dal 26 luglio arriva su Amazon Prime Video la prima stagione da 8 episodi di The Boys. Visto l’entusiasmo che circonda la serie, Amazon e Sony non hanno perso tempo ordinando già una seconda stagione della serie sviluppata da Eric Kripke di Supernatural.

The Boys la seconda stagione

La seconda stagione di The Boys arriva su Amazon Prime Video dal 4 settembre con i primi 3 episodi seguiti poi dai restanti con rilascio settimanale fino al 9 ottobre per un totale di 8 episodi.

the boys

Questa seconda stagione ancora più forte e folle vede i Boys in fuga dalla legge, con i Supes a dargli la caccia, mentre cercano disperatamente di riunirsi e combattere la Vought. Hughie (Jack Quaid), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon) e Kimiko (Karen Fukuhara) rimangono nascosti e cercano di adattarsi a questa nuova normalità, mentre Butcher (Karl Urban) sembra introvabile. Nel frattempo, Starlight (Erin Moriarty) deve trovare il suo nuovo ruolo nei Seven ora che Homelander (Antony Starr) punta ad acquisirne il controllo completo. Il suo potere è minacciato dall’arrivo nel team di Stormfront (Aya Cash), una nuova Supe esperta di social media, anche lei con le proprie mire. Per giunta, la minaccia dei Supervillain diventa cruciale con la Vought che prova a sfruttare a proprio vantaggio la paranoia della nazione.

The Boys la trama

I supereroi sono in mezzo a noi, tutti li conoscono e li venerano. Oltre ai supereroi cittadini che proteggono le città e aiutano la polizia, c’è un gruppo di Super-Supereroi, chiamati i Sette gestiti da una società, la Vought, che ne controlla le imprese, le attività, ne gestiscono le pubbliche relazioni e l’immagine. Popolari come star, influenti più dei politici, i Sette e la Vought hanno un potere illimitato, ma lo utilizzano in modo distorto. Serviranno dei senza poteri, i The Boys per controllare e provare a limitare le azioni degli eroi.

I sette sono una sorta di versione alternativa di famosi supereroi dei fumetti e del cinema come Capitan America, Acquaman, Flash, Stargirl, Wonder Woman, ma in una chiave di lettura scorretta e sopra le righe.

The Boys, la prima impressione

I primi tre episodi di The Boys convincono subito per la loro capacità di descrivere questo mondo popolato da supereroi scorretti, controllati come se fosse degli attori, dei personaggi usciti da un reality, da questa misteriosa corporazione Vought rappresentata da un’ambigua e fintamente ingenua Elisabeth Shue. Ma The Boys non è solo una parodia del mondo dei fumetti e degli eroi, ma una storia vera e propria fatta di voglia di vendicarsi, di ambizioni, di intrighi e segreti.

Tra gli autori del fumetto e i produttori coinvolti, la serie ha molto in comune con Preacher, sia per l’approccio sfrontato che per l’assenza di una suddivisione netta tra buoni e cattivi, che rende impossibile suddividere i personaggi in categorie fisse prestabilite. A differenza però della precedente produzione, forse grazie alla presenza di Eric Kripke che arriva dal mondo delle serie generaliste, ha una struttura lineare e ripetitiva nella costruzione delle puntate che non annoia ma ne agevola la costruzione, permettendo allo spettatore di entrare subito nel vivo delle vicende ma al tempo stesso prendendosi il tempo necessario per introdurre tutti i personaggi.

The Boys, il cast e i personaggi

I The Boys

  • Hughie interpretato da Jack Quaid è l’ultimo arrivato, travolto dagli eventi che lo porteranno ad odiare i Sette
  • Billy Butcher interpretato da Karl Urban è la mente (ma anche il braccio) del gruppo, una sorta di mentore per Hughie
  • Mother’s Milk ha il volto di Laz Alonso
  • Frenchie interpretato da Tomer Capon è il braccio destro di Buthcer
  • The Female interpretata da Karen Fukuhara
  • Simon Pegg interpreta come guest star il padre di Hughie.

I supereroi The Seven

  • Homelander è interpretato da Antony Starr, biondo, sfrontato e sicuro di sè, il tipico eroe da copertina
  • Starlight ha il volto di Erin Moriarty, ultima arrivata nel gruppo, scelta dopo una selezione, è una ragazza di provincia catapultata in un mondo più grande di lei
  • Queen Maeve interpretata da Dominique McElligott è una donna tutta da scoprire
  • A-Train ha il volto di Jessie T. Usher, insicuro e si nasconde dietro il proprio potere
  • The Deep è interpretato da Chace Crawford,
  • Black Noir è Nathan Mitchell
  • Madelyn Stillwell, la Senior Vice President del dipartimento di Hero Management della Vought è interpretata da Elisabeth Shue
About Riccardo Cristilli 310 Articles
Costantemente perso nel Sottosopra, su un'isola, in un universo parallelo in attesa di ricevere l'invito a corte, finendo però in una famiglia moderna. Anni '50, '60, oggi, nel futuro, nel medioevo, nello spazio o in un mondo fantastico. Follia? Probabile, un destino ineluttabile per star dietro a oltre 500 serie tv!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*