The Dead Daisies a Trezzo: foto-report dal concerto al Live Club, 9 Maggio 2018

I Dead Daisies sono una delle migliori rock and roll band in circolazione al momento, e se già su disco sanno scrivere “classici moderni”, dal vivo diventano assoluti padroni della scena.

The Dead Daisies a Trezzo: recensione del concerto

Non bisogna stupirsi, dopotutto: nonostante il primo disco risalga a cinque anni fa, i componenti di questa band sono vere (vecchie) glorie della scena – John Corabi, David Lowy, Doug Aldrich, Marco Mendoza, ed il nuovo arrivo Deen Castronovo, acclamatissimo in Italia come “un paisà”.
I cinque volponi conoscono tutti i trucchi per intrattenere un pubblico: distribuiscono plettri a tutte le prime file, continuano a fare il giochino “i can’t hear you” per farci urlare più forte, si muovono ovunque (Mendoza anche in mezzo al pubblico), interagiscono di continuo fra loro, ed in generale si mangiano il palco in ogni modo possibile, arrivando addirittura a
trasformare una cosa normale (e spesso noiosa) come la presentazione dei membri della band, in una festa ed una paraculata fenomenale, suonando ognuno il ritornello in stile karaoke di Kiss / AC/DC / Thin Lizzy / Deep Purple / Black Sabbath, ed il pubblico che urla impazzito.
Gustarseli come stasera al Live Club, in un contesto “intimo”, è sicuramente il modo migliore per vederli, ma anche sul palco enorme di un festival conquisterebbero tutti. John Corabi, alla terza rinascita della sua carriera, è perfettamente a suo agio con una cover dei Rolling Stones tanto quanto una dei Led Zeppelin (perchè se devi fare una cover, tanto vale che tu la faccia enorme!), ma ovviamente dà il meglio sui brani scritti per la sua voce, e quelli del nuovo disco Burn It Down. Un nuovo pezzo come “Leave Me Alone”, che potete vedere nel video qui sotto, siede più che dignitosamente accanto al brano successivo, “Highway Star”: non è impresa da poco, ma con tutta l’esperienza accumulata da questi musicisti, è ancora possibile scrivere qualcosa di orecchiabile e interessante.
Dopotutto, il pubblico vuole solo divertirsi, ad un concerto rock and roll. E non c’è niente di male, a farla divertire, con tutti i mezzi possibili – soprattutto se si ha classe e tecnica da vendere.

The Dead Daisies a Trezzo: le foto del concerto

The Dead Daisies a Trezzo: setlist

Questa la scaletta suonata al Live Club di Trezzo – comprese tutte le cover!

Resurrected
Rise Up
Make Some Noise
Song and a Prayer
Dead and Gone
Mexico
What Goes Around
Last Time I Saw the Sun
Can’t Take It With You
All the Same
Bitch (The Rolling Stones cover)
With You and I
JAM – Rock and Roll All Nite / Highway to Hell / The Boys Are Back in Town / Smoke on the Water / Heaven and Hell
(Kiss / AC/DC / Thin Lizzy / Deep Purple / Black Sabbath covers for band introductions)
Devil Out Of Time
Long Way to Go
Midnight Moses (The Sensational Alex Harvey Band cover)
—–
Leave Me Alone
Highway Star (Led Zeppelin cover)

The Dead Daisies a Trezzo: video dal concerto

The Dead Daisies: interviste e live report del passato in Italia

Il nostro apprezzamento per i Dead Daisies va avanti già da qualche anno – li ho intervistati un paio di volte, e ho già scritto un live report. Ecco i link, per gli appassionati che si fossero persi qualcosa…
• The Dead Daisies a Milano: foto-report dal concerto ai Magazzini Generali, 29 Novembre 2016
• Intervista a John Corabi: “Sì, gente, sono ancora vivo e canto ancora!”
• Doug Aldrich e David Lowy intervistati per l’uscita di Loud & Louder

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*