The Innocents, Netflix prova la strada del teen drama sovrannaturale, ma delude

Teen drama, racconto di formazione, metafora della condizione adolescenziale… e sovrannaturale. Tutto questo è The Innocents, la nuova produzione originale Netflix girata tra Gran Bretagna e Norvegia, che sarà disponibile dal 24 agosto 2018. Premesse interessanti che, però, nei fatti si traducono in un racconto che di nuovo ha davvero poco.

The Innocents, la trama

Protagonisti della serie in otto episodi sono due giovani adolescenti, June (Sorcha Groundsell) ed Harry (Percelle Ascott). Innamorati l’uno dell’altra, entrambi vivono condizioni familiari difficili, fino a decidere di organizzare una fuga e scappare insieme a Londra.

Il piano sembra andare alla perfezione, se non fosse che, durante il viaggio, i due iniziano ad essere inseguiti da Steinar (Jóhannes Hauker Jóhannesson), il quale ha una missione: rapire June e consegnarla al misterioso professor Halvorson (Guy Pearce). Ben presto si scopre che la ragazza arriva da una famiglia di mutaforma, persone che riescono ad assumere l’identità di chi si trovano davanti, lasciando i malcapitati a terra in uno stato di incoscienza.

June ha ereditato questo potere dalla madre Elena (Laura Birn), che l’ha abbandonata anni prima e che, ora, si trova ospite in Norvegia proprio del professore. La giovane non era al corrente di questo “dono”: inevitabile lo spavento quando avviene la prima trasformazione, che lascia a bocca aperta anche Harry, incredulo che la propria ragazza possa fare ciò che ha appena visto. I due, però, riescono a vincere le loro paure e continuano nella loro fuga, che diventa una caccia a June con, da una parte, Steinar, e dall’altra i familiari di entrambi.

Teen drama e sovrannaturale, un mix pericoloso che non sempre funziona

Mischiare due generi come il teen drama ed il sovrannaturale non è certo cosa nuova per il piccolo schermo: a volte l’esperimento è riuscito alla perfezione, sfornando prodotti che hanno ottenuto notevole successo, come Buffy, Supernatural (che nel frattempo ha visto i protagonisti diventare adulti), The Vampire Diaries e Teen Wolf. Altre, come nel caso di The Innocents, si rimane perplessi.

Dalla sua, la serie di Netflix creata da Hania Elkington e Simon Duric ha il modo in cui decide di esplorare il mondo adolescenziale in cui vivono i due protagonisti, farcendo la loro relazione con l’elemento sovrannaturale del dono di June, una chiara metafora di come, in una fase della propria vita come l’adolescenza, il cambiamento repentino ed improvviso sia dietro l’angolo e possa stupire anche i diretti interessati.

Le paure, le speranze e la voglia di essere davvero liberi dei due protagonisti, sebbene calate in contesto sci-fi, però, sono le stesse di qualsiasi altro teen drama. Prende così il sopravvento, in The Innocents, la sensazione di già visto e di ridondanza, con una coppia di protagonisti pronta ad affrontare sfide che, alla fine, non coinvolgono quanto dovrebbero.

Il mistero delle origini di June e della sua famiglia, gli studi del professore ed il mondo che si apre davanti alla protagonista femminile della serie non danno la giusta grinta ad una sceneggiatura che fa fatica a decollare, e che si accontenta di qualche scena romantica per cercare il consenso del pubblico più giovane.

Perché, in fondo, The Innocents è rivolto soprattutto agli adolescenti stessi, parla a loro e li rassicura che, per quanto i propri corpi e caratteri possano cambiare, avranno sempre qualcuno a loro fianco che li accetterà per quello che sono. Ma i più grandi, nonostante questo messaggio degno di lode, potrebbero non restarne attratti.

The Innocents, scheda tecnica

Titolo: The Innocents
Numero di episodi: 8 (della durata trai 60 ed i 45 minuti circa)
Creato da: Hania Elkington e Simon Duric
Genere: teen drama e sci-fi
Cast principale: Sorcha Groundsell, Percelle Ascott, Jóhannes Hauker Jóhannesson, Guy Pearce, Laura Birn, Sam Hazeldine, Lise Risom Olsen, Trond Fausa, Ingunn Beate Øyen
Prodotto da: New Pictures
Musiche di: Carly Paradis
Disponibile su Netflix dal 24 agosto 2018

The Innocents, trailer e foto

About Paolino 27 Articles
Bresciano, da sempre appassionato di piccolo schermo ed a suo agio nel vortice delle serie tv: datemi un episodio dei Simpson, fatemi rivedere il finale di Lost, divertitemi con The Big Bang Theory, regalatemi qualche mese di abbonamento a Netflix o Amazon e nessuno si farà male.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*